CAFFE’ ESPRESSO

11 novembre 2020 - L'Italia sarà in grado si spendere i soldi del NextEU?

I mercati obbligazionari devono prepararsi a un maggior attivismo da parte delle banche centrali nell'attività di acquisto: la domanda di titoli a reddito fisso sarà superiore all'offerta, con una conseguente flessione dei tassi, ma allo stesso tempo scarseggeranno asset di alta qualità liquidi ricercati da investitori di lungo periodo come gli assicuratori, fondi pensione … Intanto la Bce sta spingendo per aggregazioni bancarie e questo mantiene toniche le obbligazioni di ogni grado di subordinazione oltre ai titoli azionari.

La Commissione Ue è chiamata oggi a discutere l'adozione di un contratto per la fornitura del vaccino contro il Covid-19 sviluppato da Pfizer e BioNTech. Secondo una fonte governativa, Roma avrà diritto al 13,6% delle 200 milioni di dosi destinate all'Ue del vaccino Covid-19 prodotto da Pfizer in base al meccanismo di acquisto congiunto in sede Ue. Intanto l'annuncio di lunedì scorso sull'efficacia del vaccino Pfizer e BioNTech mette i governi di fronte alle sfide logistiche per la distribuzione delle dosi quando saranno disponibili.

Mentre Trump non accenna a riconoscere la vittoria del democratico Biden con una serie di ricorsi in diversi Stati, da ultimo nel Michigan, il presidente eletto Biden ha detto che nulla fermerà il trasferimento di potere nel governo Usa.

Il commissario europeo all'Economia Gentiloni spiega che se il varo dei piani per i fondi Ue non si accompagna "a qualche elemento straordinario di semplificazione dei processi decisionali, il rischio di un assorbimento insufficiente delle risorse è molto grave". Per l'ex premier è ancora possibile che la seconda ondata di Covid non si traduca in una 'double dip recession' ma solo se le misure restrittive daranno frutti. La Commissione, prosegue Gentiloni, invita a evitare che le spese straordinarie per far fronte all'emergenza diventino permanenti.

Nuovo successo per il secondo Bond 'Sure' con doppia tranche a 5 e 30 anni che ieri ha visto ordini totali per oltre 140 miliardi a fronte di una 'size' complessiva di 14 miliardi.

Prenderanno la parola al forum annuale Bce sulle banche centrali la presidente Lagarde e a seguire, nel pomeriggio, il vice presidente de Guindos e il capo economista Lane. Dopo aver faticato per anni cercando di sostenere un'inflazione anemica, diversi funzionari, tra cui anche i presidenti di Bce, Federal Reserve e Bank of England, cercheranno di comprendere perché la politica monetaria non sia efficace come una volta e quale nuovo ruolo dovranno assumere in un nuovo mondo.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.