CAFFE’ ESPRESSO

10 giugno 2021 - Oggi riunione Bce e cpi Usa.

Riflettori puntati sul meeting odierno, con gli investitori che cercheranno segnali sul futuro degli acquisti Pepp e in generale su un eventuale cambio di passo rispetto all'attuale approccio ultra-accomodante. Recentemente i membri del board hanno insistito sul fatto che è troppo presto per parlare di 'tapering', ma il mercato ragiona sulla possibilità che la discussione prenda il via, visti i progressi delle campagne vaccinali e i miglioramenti economici in atto, che dovrebbero riflettersi anche sulle nuove proiezioni macroeconomiche dello staff.

Tra il 18 e il 20 giugno, secondo alcune fonti, si terrà poi una riunione della Bce sulla revisione della strategia, avviata da Francoforte lo scorso anno ma sospesa per gran parte del 2020 a causa della crisi Covid, in cui dovrebbe essere centrale una diversa formulazione di stabilità dei prezzi.

 

Il dato sull’inflazione Usa sarà l'altro 'driver' della giornata, con attese per un ulteriore rialzo a maggio. Una lettura forte alimenterebbe i timori di un ridimensionamento dello stimolo da parte della Fed prima del previsto, anche se Jerome Powell ha ribadito più volte che l'inflazione alta sarà transitoria. Ieri intanto il tasso del Treasury decennale è sceso sotto 1,5% per la prima volta dal 7 maggio, in attesa dei prezzi al consumo oltre che di un'asta con un ammontare rilevante sul segmento 10 anni.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.