CAFFE’ ESPRESSO

21 dicembre 2020 - Risk off sui mercati per la variante Covid.

Tengono banco i timori su una versione più contagiosa del Covid-19 nel Regno Unito, che ha portato i Paesi europei a chiudere i confini con la Gran Bretagna e il Governo locale a imporre ulteriori restrizioni nel sud-est dell''Inghilterra.

I leader del Congresso hanno raggiunto un accordo ieri sul pacchetto da 900 miliardi di dollari per offrire all'economia e ai singoli i primi nuovi aiuti da mesi per fronteggiare la diffusione della pandemia. Il voto sulle misure è probabile oggi.

Londra e Bruxelles si chiedono a vicenda di cambiare posizione e aprire un varco per l'accordo commerciale. I negoziati proseguono oggi, dopo che ieri è scaduta la deadline fissata dal Parlamento europeo. Una fonte governativa britannica di alto livello ha descritto come "difficili" i negoziati per via di "differenze significative" tra le parti. Per il negoziatore europeo Michel Barnier i colloqui sono a un punto "cruciale".

Pechino ha mantenuto invariato il tasso di riferimento per i prestiti ad aziende e famiglie (Lpr), come atteso, ma crescono le aspettative di un rialzo il prossimo anno grazie al miglioramento dei fondamentali economici. Il 'prime rate' a un anno è stabile a 3,85%, quello a cinque anni resta a 4,65%. I tassi sono fermi da otto mesi.

Il dollaro sale contro le principali divise, acquistato come valuta rifugio mentre diversi Paesi inaspriscono le misure anti-Covid.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.